soluzioni-bagno-cieco-Padova

Arredo bagno a Padova: come arredare un bagno cieco

Trovare le soluzioni migliori su come arredare un bagno cieco è un’impresa complicata, ma non impossibile, basta avere le idee chiare e ascoltare i consigli di qualche esperto.

Innanzitutto è bene iniziare dalle pareti e dal loro colore, l’ideale è utilizzare tinte chiare, che riescono a dare luminosità e profondità alla stanza. Scontato l’impiego del bianco, “non colore” che rappresenta la luce in tutte le sue sfaccettature, abbinato, magari, ad una tonalità che ricorda il sole, come il giallo o l’arancione.

Come arredare un bagno cieco

Il secondo aspetto da considerare su come arredare un bagno cieco è l’utilizzo degli specchi. Sarebbe utile installare una grande specchiera sopra il lavandino, che magari prenda gran parte della parete. In questo modo, oltre a dare ancora più profondità alla stanza, si può amplificare l’illuminazione proveniente dai punti luce.

specchiera bagno - Padova

 

Questo è il terzo aspetto da considerare e va diviso in due: l’illuminazione sopra il lavandino e quella a soffitto. La prima deve essere concentrata soprattutto in direzione dello specchio, in modo da non accecare chi si lava le mani, per questo è meglio utilizzare dei faretti, magari con lampadine alogene o a led, direzionabili. La luce a soffitto, invece, deve essere diffusa uniformemente all’interno di tutto il bagno e per questo sarebbe consigliabile utilizzare un’applique.

illuminazione led bagno

Una volta sistemate le pareti, il passo successivo su per arredare un bagno cieco è scegliere i sanitari. Anche in questo caso il consiglio è quello di indirizzarsi sul bianco, soprattutto se la scelta delle piastrelle è andata sul colore, mentre i muri sono stati lasciati “neutri”.

sanitari bagno - Padova

 

L’ultimo passo, forse il più atteso su come arredare un bagno cieco, è rappresentato dall’acquisto dei mobili. Il consiglio che sentiamo di darvi è quello di indirizzarsi su dei legni chiari – come l’abete rosso, l’acero, la betulla o il frassino – oppure sull’acciaio. La combinazione di questi due, inoltre, sarebbe una soluzione davvero accattivante.

Richiedi una consulenza su come arredare un bagno cieco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *